Dani, il mio amico, a un certo punto mi fa: “Tripletta di Amauri”.
“Eh?”
“Tripletta di Amauri”.
“Dai, smettila di dire cazzate”.
“Tripletta di Amauri”.
“Gli alieni sbarcano sulla Terra, pacifici, vogliono solo rubare le nostre donne vergini e chiedono nell’ordine di Cucciolina, Belen e tua sorella”.
“Eh!!?!?!”
“Pensavo volessi giocare a chi diceva la frase più improbabile e assurda”.
“Piciu…cmq Amauri ha fatto tripletta col Toro, 3 gol in 10 minuti, se non ci credi guarda”.
E mi mostra il diplay del cellulare.
“Oh porca…”

Ero a Spotorno con le mie nipotine ieri pomeriggio, io e Mara avevamo deciso di portarle in gita a vedere il Festival del Vento, e infatti la mia testa, fino ad allora libera e spensierata come un aquilone, uno dei tanti che svolazzavano ieri sulla spiaggia, anzi, quello color dei sogni potremmo immaginare, viene colpita da quel breve scambio di frasi come da un colpo di vento improvviso, forte, che mi butta giù e mi fa precipitare impotente verso terra.

“Tripletta di Ibarbo”
“Wow! Pensa che volevo prenderlo, e poi ho preso Anelka. Sai, ho già Vucinic e Quagliarella… e comunque i gol di Ibarbo me li sarei mangiati tutti”.
“…”
“Aspe’, se Ibarbo ha fatto 3 gol, minimo minimo Cossu avrà 7 + assist” (No, gli assist saranno 2, nda)

Saliamo sul treno che ci riporterà a casa e subito si entra in un tunnel, nero, buio, apparentemente senza via d’uscita. “Ho perso – penso – Cazzo!” Poi la galleria finisce, torna la luce. “Stasera ho Floccari e Gila, si può ribaltare il match!” Rientriamo in galleria. “Macchè, tre gol di Amauri, sono fottuto…”. Luce. “Posso farcela!”. Buio. “Addio scudetto”. Luce. “Lazio in casa, Floccari doppietta, Lulic assist e si può sperare”. Buio. “Oh, ma quante cazzo di gallerie ci sono!?”

Il resto del viaggio scorre, sale l’ansia da posticipi, non vedo l’ora che siano le 22.00 circa, seduto sul divano di casa a fissare pagina 220 del televideo.

Jovetic.
“Uh, votacci in casa Lazio, però Marchetti meno 1”.
Ljjic.
“Grande Luca, in ‘sta giornata ha già Pazzini, Balo, Jovetic e Ljajic, se l’ha messo”.
“Marchetti meno 2, però i miei laziali…merda, sono fottuto”.
Inter-Bologna 0-0.
Riguardo.
Inter-Bologna 0-0.
Di Nuovo.
Inter-Bologna 0-0.
Dopo 5 minuti, frenetico, riguardo ancora…
Inter-Bologna 0-1. Gilardino!
“Gilardino! Gilardiiiinooo!!!”

Vado a dormire sognando un pareggino.

Il mio racconto si trasforma in resoconto, così veniamo al dunque.

CONSIGLI

5

G

MARCHETTI

3,5

2G

CAMPAGNARO

6

JUAN JESUS

3,5

AMM

GRANQVIST

6,5

LUCARELLI

6

MARCHESE

6

BURDISSO

5,5

GOMEZ

5

AMM

HAMSIK

4,5

LEDESMA

5,5

ASAMOAH

5,5

LODI

6

ILICIC

4,5

AMM

LULIC

7

COSSU

9

2ASS

FLOCCARI

6

OSVALDO

5

GILARDINO

10

G

AMAURI

14,5

3G+AMM

VUCINIC

5,5

ICARDI

5

FATTORE CAMPO

2

TOTALE

70,5

TOTALE

66,5

Pubblico le pagelle delle 2 squadre per intero, perché i voti di Alessio meritano di essere visti dal primo all’ultimo, perché altrimenti non si potrebbe mai capire come, con 3 gol di Amauri e 2 assist di Cossu, una squadra riesca a totalizzare 66,5, un golletto giusto giusto…

Dal canto mio, temevo il peggio per Vucinic, per i laziali e il clan dei catanesi, ma la Gazza a sto giro si modera nelle stroncature e sciorina 5,5 e 6 che non mi penalizzano oltremodo, un bel 7 a Gila e poi cosa vedo? Lulic, in una serata da dimenticare per la Lazio, sconfitta e a secco di gol, va a prendersi un bel 7.

Calcolatrice alla mano, un voto dopo l’altro, schiaccio il tasto = …70,5!!!!!

Oooops!…Football Factory – Dinamo Karonte 2-1 (70,5-66,5)

Ho subito una tripletta da Amauri ma ho vinto lo stesso. Non so cosa dire.

Annunci