Il tendine d’achille ferma Miccoli

Fabrizio Miccoli
Fabrizio Miccoli (Getty Images)

Nuovo stop per Fabrizio Miccoli, l’attaccante del Palermo in fatti dovrà restare fermo almeno due settimane  per il riacutizzarsi del dolore al tendine d’achille. Lo staff medico cercherà di accorciare i tempi di recupero ma è ormai certa la sua assenza nel match di domenica contro l’Udinese. Il capitano del Palermo cerca comunque di tranquillizzare l’ambiente: “Questo problema lo avevo riscontrato già da tempo ma vista l’emergenza in attacco che abbiamo attraversato nell’ultimo periodo ho preferito continuare. Io preferisco sempre non tirarmi mai indietro per la squadra. Adesso però è meglio che io mi fermi per un po’ di tempo perché, dopo la visita di uno specialista, abbiamo riscontrato che, se avessi continuato a giocare, magari avrei rischiato di rompere il tendine e, quindi, l’operazione. Meglio allora fermarsi adesso per un piccolo periodo che esporsi al rischio di uno stop di qualche mese. Sono certo, però, che i miei compagni in queste settimane non faranno rimpiangere la mia assenza”.

redattori@fantagazzetta.com