quattro squadre inglesi, una italiana, una spagnola, una tedesca e una turca. questi sono i quarti di champions league. significa che, come dice ferguson, il campionato inglese è il più competitivo? mi sembra un sillogismo troppo elementare.
ma veniamo ai fatti. ovvero quello strano individuo mio vicino di tavolo al bar italiano dove ho visto inter-liverpool. costui mi ha reso indigeribile una pillola già molto amara: la voce altisonante sempre in funzione, concetti strampalati campati in aria, ricerca di uno sguardo di approvazione (o forse addirittura d’intesa), due difetti di pronuncia (erre moscia e zeta tipo the), il portamento di chi si è appena cagato addosso e un’ascella tipo franchino. insomma, un pulpito niente male.
comunque: inter e liverpool scendono in campo, maicon, stankovic e ibraihmovic si sono alzati con il piede sinistro, vieira con quello di mezzo. l’inter non segna nei primi 15 minuti, il sogno lentamente svanisce. burdisso non fa altro che uccidere un moribondo. poi mancini perde la testa (dopo aver tenuto dentro stankovic per 80 minuti). peccato, con un po’ più di impegno e un pizzico di fortuna sarebbe stato possibile vincere (crespo l’avrei fatto giocare…ibrhaimovic appena reduce da un infortunio). sarà per l’anno prossimo.

Annunci